Che bella frittata per San Valentino !

Sono circondata da calendari e non so mai che giorno e’ ! Da quando sono in pensione, si é interrotto quel filo che collegava i miei giorni ad un nome ed ad un numero, come dire non sono mai certa che giorno sia oggi, se sia martedì 10 o mercoledì 11  ! Quando si lavora, con le  scadenze che ti inseguono e la speranza, onnipresente, che domani inizi il week end  sai sempre che giorno è.  Ma se sei ha smesso e tutta la settimana è, per tua meravigliosa fortuna, un continuo week end, le sole cose che scadono, oltre le tasse,  il bollo-auto, l’assicurazione ed il canone Rai,  sono i formaggi che hai in frigo! Non voglio generalizzare, queste riflessioni riguardano me e solo me, non so come reagiscono al diverso scorrere dei giorni gli altri pensionati. Io sono entrata in una sorta di tempo fluido ed ininterrotto, uno stream, direbbero gli inglesi, una corrente, nella quale nuoto attivamente, passando da un’attività  all’ altra,  non annoiandomi, anzi, divertendomi e godendomela, ma senza avere mai la lingua di fuori, senza sentirmi come il mio cane, quando rincorreva il bastoncino che gli lanciavo. Era eccitato, ma perplesso, come se volesse dire : questo gioco e bello, mi piace, ma quanto posso reggerlo ? Condividevo questo muto pensiero che i suoi occhi e la sua coda mi trasmettevano ed i suoi dubbi canini erano i miei umani, percio’ lo accarezzavo e gli dicevo “Verra’ un tempo senza nome e senza date” tutto per noi, per godercelo così come si presenta! Non scrivo queste mie osservazioni per fare morire di invidia chi, meno fortunato di me, ( dal mio punto di vista; ben inteso) ancora lavora. La ragione è che solo stamattina, guardando il calendario della raccolta differenziata, mi sono accorta che non solo è venerdì, quindi tocca all” ‘indifferenziato”, ma anche è il 14 ossia San Valentino ed io non ho preparato niente a base di cioccolato o di colore rosso o a forma di cuore. Troppo tardi per rimediare! Ho fatto una bella frittata! E non solo metaforicamente, ma anche con uova e carciofi. Ecco la ricetta:

Ingredienti:  per due persone: 1 cipolla, una tazza di carciofi a spicchi,  -2 cucchiaini di olio di oliva extra vergine, sale,  pepe, 2 uova, 50 ml di latte,  2 cucchiai di formaggio grattugiato a piacere, 1 cucchiaio di pinoli

Preparazione : Accendere il forno per portarlo a 170 gradi .  Sbucciare la cipolle, tagliarla a metà e affettarla finemente. IMG_2217
Scaldare a fuoco medio l’olio d’oliva in una padella capiente e cuocere con il coperchio la cipolla e i carciofi  in 4 cucchiai di acqua. Proseguire la cottura per 8-10 minuti. Di tanto in tanto mescolare. Aggiustare di sale e pepe .
Oliare leggermente uno stampo tondo, che vada in forno  e distribuire sul fondo la verduraIMG_2218
Sbattere le uova, il latte e il formaggio, insaporire con sale e pepe e versare la pastella sulla verdura. Mettere la pastella nello stampo e cospargere di pinoli IMG_2219
Infornare e lasciare rapprendere il tutto ( bastano a secondo del forno da 15 a 20 minuti). Tagliare la frittata a metà e servire. Facile, no! IMG_2221

E per dolce? aggiungo il link  ( clicca qui) del velocissimo dolcino che ho pubblicato lo scorso San Valentino

IMG_0298

 

Annunci