Ciliegie speziate con crackers dolci alla carruba: largo alla dolcezza, senza zucchero, glutine e latticini

Stare a ” dieta” è sempre difficile, almeno per me ! E non mi dovrei proprio lamentare, dato che la mia cd dieta è solo un periodo di disintossicazione, senza alcuna restrizione calorica. In pratica devo solo rispettare la regola del no sugar, no dairy,  no gluten , il che di di fatto significa continuare a mangiare le mie solite pietanze, senza arricchirle con formaggio, o addolcirle con miele, o integrarle con riso , patate e quei ” falsi cerali ” quali la quinoa o il grano saraceno, che ogni tanto fanno la comparsa sulla mia tavola. Ma, come è ovvio,  il concetto di rinuncia, di disciplina, insito in questa scelta mi provoca subito il complesso della privazione , mi ingenera un senso di velata tristezza, come se avessi pronunciato un definitivo addio  alla dolcezza o alla morbidezza degli ” alimenti” banditi dalla tavola, anziché un temporaneo arrivederci. Meno male che la fantasia in cucina non manca mai : se l’essere umano , in genere, ha la straordinaria abilità di superare le difficoltà  e di inventarsi soluzioni e rimedi, figurarsi cosa può fare una cuoca golosa sotto la spinta di una irresistibile voglia di qualcosa di dolce e di fresco. E così, dinanzi alla mia ciotola di ciliegie, nere, mature al punto giusto, sode come si deve, tutti i miei sensi si sono attivati e voilà in un attimo dessert e piccola pasticceria!IMG_4037

Mi sono lanciata in questa zuppetta di frutta cotta, da accompagnare con piccoli croccanti biscottini. Tutto molto profumato e gustoso, senza alcuna concessione ai dirty  3, ossia ai miei tre ingredienti esiliati . IMG_4040

Ingredienti : per due coppette: gr 300 di ciliegie , 200 gr di acqua, un cucchiaino di essenza di vaniglia, 2 bustine di infuso al Karkadè, il succo di un limone, una stecca di cannella, un ramettino di menta fresca.

Preparazione : togliere il nocciolo alle ciliegie . In un tegame versare l’acqua, portare a bollore ed a quel punto  aggiungere le due bustine di carcadè. Quando l’infuso è pronto, bastano 3 minuti di bollitura, togliere le bustine ed aggiungere le ciliegie senza nocciolo, la stecca di cannella, il succo del limone, la menta e la vaniglia e lasciare cuocere a fuoco medio per 15/20 minuti, finché il liquido è quasi tutto assorbito. Spegnere e lasciare intiepidire.

Per i crackers:  in una ciotola per impasti, se lavorate a mano o con le fruste elettriche, o direttamente nel vaso del robot da cucina, miscelare gr 50 di farina di carruba, gr 30 di olio ( io uso per i dolci quello di cocco o altro olio vegetale spremuto a freddo), gr.30 di semi di canapa decorticata ( che si trovano nei negozi bio) o in alternativa gr 30 di sesamo o altri semi a piacere ( chia, granella di mandorle o nocciole o pistacchi) gr. 50 di acqua,un poco di cannella e di vaniglia. Miscelare il tutto in modo da amalgamare ed aggiungere 70 gr di farina di cocco disidrato. Si formerà un impasto compatto, non eccessivamente morbido. Se sembra troppo liquido, aggiungere un altro po’ di cocco. Foderare una placca con carta forno, distribuire l’impasto, appiattendolo in uno strato unico, non troppo spesso.Coprire la superficie con farina di cocco e di pistacchio per dare un poco di colore. Infornare in forno caldo a 150 gradi per circa 15/20. L’impasto deve essere asciutto. Fare raffreddare e ricavare dei bastoncini o delle losanghe, tagliando la pasta con un coltello affilato.

Quindi in una coppetta distribuire sul fondo le ciliegie e accompagnarle con uno o due mini crackers .Così :  IMG_4038

Annunci