I peperoni rivoluzionari ed il succedersi dei giorni

Oggi, sveglia alla solita ora, e come al solito guardo fuori. Anche oggi è grigio, il solito non cielo! Mi aspetta la solita colazione,  segue la mia solita passeggiata fino alla palestra per la lezione,  il solito caffè con la mia amica K., con cui faccio tandem, ossia io parlo italiano e lei francese o al contrario e così ci esercitiamo, e poi, dopo il solito lunch, il mio pomeriggio con Pupo, che, come al solito, ride, chiacchiera a modo suo, gioca, scopre il mondo e mi diverte. Alle fine, mentre sono al supermercato, per prendere la solita verdura, mi dico I giorni a volte sono tutti eguali! Mi fermo davanti ai peperoni, ne scelgo quattro belli colorati e mi viene in mente la mia ricetta di peperoni con il ripieno fuori, insomma non il solito guscio farcito, ma il contrario. I peperoni subiscono la rivoluzione del ripieno, che li sovrasta, le ricette non sono tutti eguali, anche i giorni non lo sono. Tutto dipende da me, uniformità o differenza , dalla mia voglia di uscire o meno dalla  confortante abitudine di passi e gesti conosciuti, che perciò non fanno paura, non ingenerano dubbi ed incertezze, ma non offrono neanche un sorriso. Bene, tutti in cucina a fare il ” contrario “:  Allons travailler!

Tagliare in filettini 3 peperoni di diverso colore, dopo averli lavati, svuotati dai semi e dai fili bianchi all’interno. Cioè cosìIMG_0385

In una ampia ciotola, unire un barattolo di salsa di pomodorino già pronta, tre o 4 cucchiai di pangrattato, una decina di olive senza nocciolo, tagliate in rondelle, due cucchiai di capperi sgocciolati, sale, pepe, e gr. 150 di formaggio a pezzetti, uno o due cucchiai di olio, foglie di menta tritate.IMG_0387

Oliare una teglia. distribuire a strati, sul fondo, i peperoni, coprire con il ripieno e completare fino all’esaurimento degli ingredienti.IMG_0390

Infornare a 170° per circa 20-25 minuti, finché i peperoni sono morbidi e lasciare intiepidire.

Annunci