Torta di mele alla fiamminga: la voglia di dolce è colpa dell’autunno!

In questo periodo ho una intensa voglia di ” cibo dolce” ! Le mie scelte alimentari sono tutte orientate al sapore zuccherino, che mi fa prediligere, tra le verdure,  la zucca e le carote, scegliere i formaggi morbidi e pannosi, mettere nello yogurt mattutino uvetta passa, spargere a piene mani  noci e mandorle nei piatti, addolcire le insalate con dadini di avocado, privilegiare il prosciutto cotto rispetto al crudo e via dicendo. Per non parlare poi, dei dolci veri e propri, mi nutrirei solo di biscotti e pasticcini e di abbondanti dosi di cioccolato amaro! Fino a qualche tempo fa, cercavo di contenermi, poi ho appreso due cose molto importanti. La mia fonte è stata una rivista femminile, una di quelle piene zeppe di consigli, astuzie e pubblicità , che ogni tanto leggo: saranno pubblicazioni che fanno storcere il naso agli intellettuali per banalità e ovvietà, ma io le trovo estremamente rilassanti! Dunque, anni orsono,  un’articolo ha divulgato la notizia che sin dalla notte dei temo  l’autunno, con il suo freddo umido, l’accorciarsi delle giornate, le foglie che cadono provoca l’aumento della voglia di zuccheri, di qualsiasi genere essi siano! Non so quanto ci  sia di vero in questo portarsi dentro una ” voglia ancestrale”, dato che ora, rispetto gli antenati, abbiamo riscaldamento, acqua calda corrente e luce elettrica nelle case e nelle strade, comodità che di fatto azzerano le ” meteoropatie autunnali”. Però, vale la pena crederci, è il modo migliore per dire addio ai sensi di colpa. La seconda notizia è un ” segreto di Pulcinella”, in fondo lo sapevo già che di fronte ad una tentazione è meglio cedere piuttosto che resistere! Ed è così che faccio, specie ora che le festività dei ” morti” mi riportano a tutti della mandorla e delle mele, mi ricordano le forme di pasta Martorana  e le piccole ” limoncelle”, immancabili, insieme a giocattoli e libri, nel cesto che veniva preparato il 2 Novembre quando ero  bambina. Per oggi, allora, ho preparato una torta che utilizza appunto farina di mandorla e mele, la classica crostata, che quando è in forno spande un profumo delizioso, che lascia la cucina e si insinua in tutte le stanze della casa…e addio tristezza…

FullSizeRender

Ingredienti:  Gr 500 di mele golden, gr.125 di farina di mandorle e 125 di farina di riso, 100 gr. di zucchero, burro gr.80 e gr 40 di strutto  ( oppure gr 120 di solo burro), cannella, un cucchiaio grande di uva passa e due cucchiai di mandorle a scaglie.

Preparazione :

  • Accendere il forno per portarlo a 180 gradi. Tagliare a fettine le mele, dopo averle sbucciate e porle su una piastra ricoperta di carta forno. Spolverizzare con cannella e un cucchiaio di zucchero. Oppure sciogliere nel micro, in una scodellina, una noce di burro con un cucchiaio di miele e fare colare il composto sulle mele ( come ho preferito fare io). Infornare la teglia per una ventina di minuti, fino a che le mele sono morbide .
  • Nel frattempo preparare la pasta: nel vaso del mixer unire le farine, i grassi, ben freddi e cominciare a miscelare. Dopo un minuto aggiungere due o tre di acqua ghiacciata, continuare a miscelare, finché all’interno non si  forma una palla.  A quel punto prelevarla, avvolgerla con un foglio di pellicola per alimenti e farla  riposare in frigo per mezz’ora. Ecco la pasta dopo il riposoIMG_3217
  • Appena le mele sono pronte, preparare la teglia, spennellandola con olio e predisponendo sul fondo un reticolo di strisce di carta forno. In questo modo la torta si sforna più facilmenteIMG_3215
  • Distribuire la pasta sul fondo, tenendone da parte un terzo.Una volta ricoperta la superficie della teglia, formare con il residuo un cordoncino da mettere sul bordo, distribuire dentro le mele, miscelate con uvetta e mandorle e spolverare in tutto, se si desidera, con altro zucchero. Con i rebbi di una forchetta, pressare il bordo verso l’interno, come si vede in foto, in modo da contenere il ripieno. IMG_3218
  • IMG_3220Infornare per un’ora circa e lasciare raffreddare in forno. Servire fredda o tiepida :
  • IMG_3234
Annunci