Pasta nelle melanzane: sapori colorati in un guscio,quasi una piccola tavolozza nel piatto

Questa ricetta la dedico a tutti quelli come me,  che, nella dispensa, hanno sacchetti o scatole  semi-vuoti di pasta dai formati più strani, scampoli avanzati da preparazioni fantasiose o più semplicemente quel tipo di ” gnocchetto” o di “ditalino” che, in realtà, in casa nessuno ama e quindi finisce negletto nel fondo dello scaffale.  A volte io mi rassegno e prendo atto che i preferiti restano gli spaghetti e i fusilli, rinunzio a cucinare questi resti, controllo la data di scadenza e poi li elimino. A volte, mi viene l’estro, mi sento creativa e regalo loro una seconda chance, come nel caso dei 100 grammi, anzi 95 per la precisazione, con cui mi sono ritrovata Faccia a Faccia, ieri, mentre mettevo ordine. Alla fine della preparazione, mi sono sentita molto contenta, quasi fiera di me per questo piccolo atto ” eco friendly”, niente   ” spreco alimentare” come raccomandano quasi  ogni giorno i guru del vivevano. Ma sopratutto sono rimasta soddisfatta dal risultato, perché questa Pasta nelle Melenzane celebra degnamente, con i suoi sapori,  l’ultimo scampolo dell’estate e con 100 gr anzi 95, di ditalini, grazie a gusci e ripieno, vengono fuori almeno due porzioni abbondanti . E poi, è un piatto altamente cromatico, una piccola tavolozza chiusa in una conchiglia nera: il giallo dello zafferano e del  peperone, il verde della zucchina, un po’ di rosso del pomodoro ed una spruzzata di bianco che armonizza il tutto!  Ecco come si diventa pittori in cucina :

Ingredienti :  4 melanzane medie, un peperone giallo, una zucchina, 100 grammi di pomodorini , una decina di olive nere,  maggiorana secca, olio, sale pepe,  pecorino romano o parmigiano, una bustina di zafferano

Preparazione : Tagliare le melanzane a metà , poggiarle su una teglia ricoperta da carta forno con la parte della polpa in giù, ed infornare la teglia in forno caldo a 170 gradi per una ventina di minuti. Quindi girare le melanzane e lasciarle in forno per altri dieci minuti. Sfornare la teglia, e quando le melanzane sono intiepidite, svuotare i gusci, incidendo la polpa con un coltellino e prelevandola delicatamente con un  cucchiaio. Per evitare  che i gusci si rompano, è meglio non incidere molto profondamente e lasciare un poco di polpa attaccata al guscio. Mettere la polpa in una ciotola tagliuzzandola ed i gusci in una pirofila . come si vede nelle due foto qui sotto :

IMG_3148 IMG_3149

Lessare la pasta molto al dente: appena l’acqua della pentola bolle aggiungere una bustina di zafferano e poi i ditalini .  Scolare la pasta e metterla in una ciotola a raffreddare. Nel frattempo, tagliare la zucchina ed il peperone in piccoli dadi, le olive snocciolate a rondelle ed i pomodorini in quarti .  IMG_3151

 In un ampia padella scaldare un poco di olio e lasciare cuocere prima i peperoni, aggiungendo dopo una decina di minuti le zucchine e la polpa della melanzane, aggiungere due cucchiai di maggiorana secca, il sale ed il pepe. Lasciare stufare le verdure nel condimento, mescolando spesso, in modo che assorbano l’olio uniformemente e diventino appena dorate.IMG_3152

A fine cottura unire i pomodorini e le olive
IMG_3153

Condire la pasta con le verdure, in modo che il tutto sia amalgamato e riempire i gusci preparati in pirofila.  Irrorare il tutto con un filo di olio, spolverare le melanzane con il pecorino e infornare in forno caldo, in modo che il formaggio si sciolga  ed i gusci siano ammorbiti dal calore: bastano non più di 10 minuti.IMG_3157

Ecco la pasta è pronta
IMG_3160

Eccola nel piatto IMG_3158

E’ ottima pure fredda!

Annunci