Gelatina di prugne e piccoli biscotti croccanti

Puntuali come il destino, le prugne ( mi riferisco a quelle coltivate secondo natura, in Sicilia, senza interventi della ” chimica”) maturano a giugno inoltrato, e , puntualmente, appena sono pronte, il mio portiere me ne porta un cesto, un ” cannistro”, come si dice in dialetto. Sono buonissime, zuccherine al punto giusto, ma,  essendo come natura le ha fatte, hanno  un orologio interno che le passa da ottime a inservibili in pochissimo tempo, anche a dispetto della loro conservazione in frigo. Tutte non le posso consumare in meno di cinque giorni e perciò, di solito, una parte finisce cucinata, diventa marmellata o ripieno per una torta. Questa volta, dato che il caldo è arrivato in forma ” africana” , ho pensato ad una preparazione fredda, che non impegna molto davanti ai fornelli, ad una gelatina rossa, e  mentre la lavoravo mi è venuta l’idea di aggiungere dei biscottini croccanti, per completare il dessert : è una delizia gustare la morbidezza della crema e contrastarla con qualcosa che , mentre mastichi, fa ” crunch crunch”! Ed  ecco che cosa ho fatto :

IMG_2882Ingredienti 

  • per quattro coppette : 500 grammi di prugne rosse, mature, pesate senza il nocciolo, un limone, 4 fogli di gelatina vegetale, un limone, 100 grammi di zucchero o l’equivalente di altro dolcificante, zucchero scuro o miele o stevia, se non si vuole un impatto glicemico alto, 200 gr. di acqua IMG_2877
  • per 8 biscotti: semi misti, uvetta e pistacchi spezzettati, mandorle a filetti, circa 80 grammi, farina di mandorla gr. 30, 2 cucchiai di tahine, la crema di sesamo, gr. 20 di burro morbido ed un uovo, un cucchiaino di cannella e uno di vanillina, un cucchiaio abbondante di zucchero, se si vuole. In realtà tra farina di mandorle , spezie e uvetta non sarebbe necessario, tanto che io non li ho dolcificati.

Preparazione:

La gelatina : 

  • Mettere in una ciotola, piena di acqua , i fogli di gelatina e lasciarli ammorbidire; in un tegamino mescolare la polpa delle prugne, l’acqua, il succo del limone, lo zucchero o quello che i è scelto per dolcificare; portare a bollore e fare cuocere 10 minuti o anche meno se la frutta è molto matura, finchè il tutto è sfatto e morbido. Trasferire tutto in un colino messo sopra una ciotola e con il cucchiaio schiacciare la preparazione, in modo da passare la sola polpa ( le bucce rimangono nel setaccio)  IMG_2879
  • A questo punto unire alla gelatina calda i fogli , ben strizzati, e mescolare bene in modo che sia del tutto disciolta:IMG_2880
  • lasciare raffreddare e poi distribuire in 4 coppette o bicchieri e lasciare raffreddare almeno 6 / 8 ore in frigo

I Biscotti : 

  • Sbattere l’uovo in una ciotola ed unire burro il morbido e tutti gli altri ingredienti, Miscelare in una ciotola tutti gli ingredienti, in modo che si formi un composto omogeneo, dall’aspetto granuloso. Prelevare con un cucchiaio l’impasto e depositarlo su una piastra da forno, ricoperta da carta da forno, schiacciandolo un poco con il dorso del cucchiaio: così avrà una forma tonda. Continuare con il resto della pasta ed infornare 10 minuti a forno caldo, circa 170 gradi. I biscotti sono pronti quando sono dorati.  Fare raffreddare e conservare in una scatola chiusa in modo che non perdano la croccantezza. 
  • Al momento di servire decorare a piacere :  questa è la gelatina e sotto un primo piano sui biscotti IMG_2883
  • IMG_2885

Annunci