Palamita e broccolo a vapore: è la salsa che fa la differenza !

La foto in cima all’articolo rappresenta le portate del mio pranzo domenicale: dopo il brunch, ci ho preso gusto, mi piace l’idea di condividere l’intero menu:  è come invitare tutti alla mia tavola, con immenso piacere e poca fatica! In effetti, tutti e quattro le preparazioni  è  sono facili da realizzare e non fanno impiegare molto tempo, né richiedono abilità particolari, ma solo dell’ottima materia prima, roba fresca e genuina. Ho cucinato due filetti di Palamita a vapore ed un piccolo broccolo, sempre a vapore, ed infine ho tagliuzzato un’ insalata al radicchio rosso: cose molto banali, rese uniche dalla salsa agli agrumi, adatta ad accompagnare tutti e tre i piatti. Insomma, come dico nel titolo, è la salsa che fa la differenza! Come nella vita: a rifletterci, la sequenza delle nostre azioni quotidiane è essenzialmente routinaria: per esempio, la strada in auto da e per il posto di lavoro è sostanzialmente sempre eguale, ma a volte basta che alla radio trasmettano una canzone che ci piace ed ecco che il tragitto è più veloce, il tempo nell’ingorgo è l’occasione per un momento di distensione! I minuti sono sempre gli stessi, solo che che sono stati conditi e hanno un gusto ” migliore”. Forse è per questo che in cucina amo le salse e preferisco che sia sempre messe accanto al piatto, in una ciotola o in salsiera: dosarle diventa una maniera di personalizzare quello che  mangio, dargli vivacità, colorarlo, renderlo originale e nuovo, anche se a ben vedere  altro non è che pesce azzurro e verdura, che sono rigorosamente di stagione, ma nell’immaginario culinario non entrano nella classifica dei primi dieci alimenti più amati e ricercati. Però,lo ripeto, con una salsina che li esalta, fatto un bel balzo in avanti nella graduatoria. Al lavoro :

Ingredienti : due filetti di Palamita ( questo lavoro di apertura del pesce lo fa, di solito,  il pescivendolo), un piccolo broccolo, mezzo cespo di radicchio, due finocchi, un pugno di uvetta, olio, pepe e sale, origano, un’arancia ed un limone, se possibile non trattati, un pugnetto di capperi dissalati, una decina di olive nere senza nocciolo, 4 acciughe sott’olio, un mazzetto piccolo di prezzemolo.
IMG_1710Preparazione :
per la salsa : lavare accuratamente la arancia ed il limone, quindi grattarne la scorza e metterla da parte, insieme a metà del prezzemolo, tagliuzzato finemente.  In uno tritatutto,  riunire i capperi, le acciughe, le olive, il succo dei due agrumi, un cucchiaio di olio, uno di origano, un poco di pepe macinato, il resto del prezzemolo e frullare il tutto, in modo da avere un composto sminuzzato, non necessariamente una crema fine.

IMG_1714Cuocere a vapore il broccolo, lasciandolo croccante e non sfatto e metterlo in un piatto. Accanto, naturalmente, ho messo la ciotola con la salsa.IMG_1721

Anche la Palamita è stata cotta a vapore, cosparsa di origano e di aglio spezzettato. Nel frattempo, mentre cuoce, si può preparare un’insalata, con il radicchio spezzettato, il finocchio tagliato a fettine e una manciata di uvetta, che contrasta l’amaro del radicchio.Ho anche aggiunto semi di sesamo tostati. IMG_1724

E poi, tutto a tavola : in primo piano c’è la salsa, con il suo broccolo, in secondo la palamita decorata con gli spicchi di arancia e l’insalata. Ed il dolce? Niente, rinunziamoci,  per favore, tra poco arrivano le Feste di Dicembre ! 

Annunci