Melanzane alla vietnamita o quasi…

Settembre! Una magnifica aria fresca mi accoglie a Palermo, al mio ritorno da Bordeaux e mi sento benissimo, felice di riprendere, ritornare alle mie attività, curiosa di scoprire cosa altro mi aspetta in questa città, generalmente ” sonnacchiosa” e poi improvvisamente generosa dispensatrice di emozioni nuove . Però questo mio stato d’animo, leggero e sereno, non è certo frutto del meteo : una settimana trascorsa in ritiro ha prodotto i suoi frutti e mi sento ricaricata,  come  si deve sentire il mio cellulare dopo essere stato collegato alla ricarica, come il serbatoio della mia auto dopo il pieno di benzina! Certo ho avuto tutte le condizioni favorevoli per approfittare di questa benefica pausa: niente cellulare, che, me nolente, si è auto-spento, appena ho messo piede in Francia, niente internet, una magnifica campagna, con vigne ed alberi di prugne intorno, silenzio, concentrazione, condivisione con gli amici, insegnamenti del maestro, rilassamento: questa è una foto della comunità riunita con i monaci IMG_0834tayi

Naturalmente , dato che questo è un blog di cucina, parlo del cibo, che era totalmente vegano, quindi niente proteine animali. In verità, io non amo, e quindi non consumo preparati come il ” tofu” o il ” seitan”, anche perché evito il glutine  e considero non salutari i legumi, a meno che non siano fermentati o germinati, in quanto senza questo trattamento sono ricchi di fitati,  dannosi per la digestione. Però consumare solo riso, verdure e frutta  per alcuni giorni è un’ottima occasione per la salute. In fondo,  alle SPA di lusso non fanno così ? E poi che meraviglia la cucina vietnamita, preparata con cura dalle cuoche: inutile dire che mi sono appassionata e perciò, appena arrivata, ho preso in mano un mio vecchio libro  di ricette Viet e oggi propongo questa insalata di melanzane, con una piccola modifica negli ingredienti, ossia la sostituzione del loro alcool di riso con il nostro Martini extra dry:  in breve un piatto etnico, veloce, con una piccola dose di proteine, dato che ho usato il miso, ossia il fermentato di soia e riso,  con una nota di profumo made in Italy 🙂

Ingredienti: due melanzane piccole, un pezzetto di zenzero di un cm  circa, menta, 2 cucchiaini di miso, un poco di brodo vegetale o acqua calda ( due cucchiai circa), un cucchiaio di vermut bianco, semi di sesamo.IMG_3064

Preparazione : 

  • Tagliare le melanzane a fettine sottile, metterle a colare per un’ora cosparse di sale in modo che perdano l’acqua IMG_3060
  • trascorso il tempo, sciacquarle, asciugarle e farle arrostire su una piastra o una padella antiaderente,  spennellata di olio, un velo appena. Man mano che sono pronte adagiare le fette su un piatto da portata
  • in tegamino, sciogliere il miso con il brodo, aggiungere il vermut e lasciare sobbollire il tutto a fuoco basso per alcuni minuti: in questo modo l’alcool evapora e il condimento di ispessisce. Spegnere ed aggiungere alla preparazione lo zenzero fresco grattugiato e la menta tagliazzuta.  Ecco la salsina IMG_3061
  • Quindi versare il condimento sulle melanzane, cospargere con semi di sesamo e gustare: sono ottime sia tiepide che fredde. Buon Appetito !IMG_3063

Annunci