Fettucine vegan ” Alfredo” : diverse e buone!

Chi si ricorda di Piccolo Grande Uomo,  film degli anni 70 che rivedeva la storia degli indiani di America in senso a loro favorevole? Ieri, nel guardare uno dei tanti siti web che frequento, mi è venuta davanti agli occhi una sequenza del film:  un indiano andava a cavallo seduto al contrario, camminava al contrario, faceva tutto al contrario ed il capo tribù diceva al prigioniero americano che nella loro cultura un uomo poteva scegliere di vivere diversamente e comportarsi “ al contrario”. Magnifico esempio di creatività da un lato e di tolleranza dall’alro! E il sito? La geniale blogger americana aveva pubblicato la sua ricetta di Fettuccine all’Alfredo, che come tutti sanno, non sono altro che pasta con il burro ed il parmigiano, entrambi in proporzioni “ gigantesche”. Solo che essendo un sito no-grain, no dairy, no sugar, gli ingredienti erano stati cambiati, o meglio erano stati rivoluzionati, erano al contrario ! Io non ho tendenzialmente niente contro gli ingredienti tradizionali di questa ricetta, tranne che per il glutine, che evito. Però, mi piace molto cucinare e provare ricette alternative, che ricalcano quelle tradizionali, ma usano ingredienti nuovi o innovativi. Insomma, mi piace “ truccare” i piatti, fare quello che, nelle riviste femminili a proposito dei cosmetici, si chiama il camouflage, il mascheramento e sopratutto mi piace andare al contrario o meglio, usando un termine romanesco, in onore appunto del cuoco romano Alfredo, che ha inventato il piatto, mi piace quando “ se po’ fa’ strano! “Il fatto, poi, che come detto, evito di mangiare il glutine, che anche con i latticini ci vado cauta, che tendo ad usare molti vegetali per tenere basso l’impatto glicemico, che uso per dolcificare solo miele o altri prodotti naturali, ma non lo zucchero, raffinato o di canna che sia, sono una ragione in più per sperimentare alternative al formaggio o alle farine glutinose. Mi sono messa all’opera ed il risultato è stato che con poca fatica ed in tempi estremamente ristretti, ho presentato in tavola una pasta, estremamente gradevole, che ha superato favorevolmente il severo e sincero giudizio del mio assaggiatore ufficiale, cioè mio figlio. Insomma, diversità e bontà possono convivere ! Ecco come si fa :

Ingredienti : 2 porzioni di fettuccine di riso ( si trovano nei negozi etnici), 60 grammi di anacardi non salati, una mezza tazza di acqua, un cucchiaio di mezza arancia, sale e pepe.

Preparazione : mettere in un robot da cuina gli anacardi, l’olio, le erbe, il succo e due cucchiai di acqua, frullare fino a raggiungere la densità di un purè, aggiungendo se necessario altra acqua. Alla fine , aggiustare di sale e pepe.IMG_2222

Cuocere a vapore delle cimette di broccoli, lasciandole al dente.IMG_2224

Cuocere le tagliatelle in acqua bollente salata per tre minuti, scolarle e metterle in una ciotola con acqua fredda ,  in modo da fermare la cottura.

IMG_1916

Versare di nuovo la “ pasta” nel tegame, unire la crema e i broccoli e rigirare il tutto perchè si insaporisca e lasciare che il sugo si asciughi un poco e si rapprenda e si addensi sulla pasta. Servire subito

IMG_2226

Annunci