Insalata di gamberi con pompelmo rosa: si fà quel che si può!

Sarà capitato a tutti di ballare il tango del Vengo- non Vengo, forse ritardo, anzi tra mezz’ora sono da te! Mi riferisco a quelle volte che la mattina chiedi al tuo compagno, a tuo figlio, ad uno dei tuoi amici, se vuole pranzare con te; è vero, a volte, con grande anticipo, magari sono solo le otto del mattino, ma lo fai perché così ti organizzi la giornata, programmi un menu, esci a far la spesa, pensi a come meglio sfruttare il tuo tempo per inserire ” l’attività in cucina” fra le molte della giornata. Molto spesso la risposta è secca, un bel sì, un chiaro no, altre volte, invece, per le cause più svariate – contrattempi, appuntamenti che slittano, improvvisi nuovi impegni- l’invitato/a richiama o manda messaggi  di rinvio! Bene, relax, cambio di programma! E poi, invece, ecco  che l’invitato/a riacquista la libertà e comunica che viene. Perfetto! Ma, solo se nel frattempo hai preparato comunque, o, almeno, hai rifornito il frigo. Altrimenti è il panico e molto spesso è la corsa in salumeria per cercare qualcosa che possa assomigliare ad un pasto. E’ andata così ieri, quando già pensavo di non far nulla, anzi dico meglio, non avevo fatto nulla  e me ne stavo sul divano, rassegnata a mangiare una insalatina “in  solitario”. Invece, ecco il messaggio  ” 30 min. e sono da te :)”!Sono schizzata in cucina, ho raccolto quello che avevo  ed ho sperimentato questo piatto unico

Ecco che cosa ho trovato fra freezer, frigo e dispensa :IMG_2117

Una cipolla, due carote, una zucchina, un pugno di anacardi, un pompelmo ed un sacchetto di gamberi surgelati, circa 400 gr. che per la verità nel mio congelatore non mancano mai. E naturalmente olio e sale.  Questo è quello che ho fatto:

Si taglia sottile la cipolla e si mettono le fettine in un padellino antiaderente, senza alcun condimento: si lascia tostare la cipolla, che in 10 minuti prende colore, dando ogni tanto una girata. Gli ultimi due minuti, si aggiunge un filo di olio e si completa la cottura.

Nel frattempo, si mettono i gamberi in un capiente tegame, ancora surgelati, si irrorano con pochissimo olio e sale e si lasciano cuocere, mescolando: in otto o dieci minuti sono cotti. Ecco qui i miei tegami in cottura parallelaIMG_2120

Quindi si passa alle verdure: zucchina e carote sono affettate sottili con il disco del robot da cucina ed il pompelmo è pelato a ” vivo”, eliminando anche la pellicina che separa gli spicchi; ed ora si spezzettano  gli anacardi ( si fa in un attimo mettendoli sul tagliere e pressandoli con il mattarello).

Pronta a montare il piatto:

Prima le verdure IMG_2121

poi il pompelmo IMG_2123Ora i gamberi, che da cotti si sbucciano in un attimo IMG_2124

E’ il momento degli anacardi e della cipolla IMG_2126Fatto: a tavola ! Quasi dimenticavo: condire con olio, poco, e sale, mescolare e gustare in compagnia! E se arriva un contro-ordine, è buona lo stesso!

Annunci