Che cavolo è? è una mia zuppa!

L’ho detto già che una delle mie passioni in cucina è la zuppa? Se non l’ho detto, dato che è il secondo post  che dedico a questa preparazione, in ogni caso si capisce. Sia di inverno che d’estate, per me è un piatto ideale per cominciare il pranzo, e certe volte anche per finirlo, se viene arricchito con un po’ di proteine.

Quella di oggi è con il cavolo cappuccio, che, da bambina, detestavo, ed invece, ora, è uno dei miei ortaggi preferiti, sia crudo che cotto.zuppa cavolo Meno male che si cambia, se no mi sarei persa questo buon sapore agrodolce: se mi rimane della zuppa, da fredda la promuovo a contorno e la abbino ottimamente ai formaggi, specie al primosale o alla caciotta fresca, il cui sapore morbido crea un bel contrasto con quello deciso del cavolo.

Ingredienti per 4 persone:  un cavolo piccolo ( gr.800 ), due carote, 2 cipolle, 2 cucchiai di olio, 2 cucchiai di uvetta, una scatola di pomodori pelati a cubetti, una foglia di alloro, 1 litro di brodo vegetale o di carne, 2 cucchiai di succo di limone

Preparazione: tritare grossolamente cipolla e carote e tagliare il cavolo a striscioline ( il cappuccio si taglia facilmente anche con il disco taglia-verdure del robot da cucina); scaldare l’olio in una pentola dal fondo pesante, fare rosolare cipolla e carote; aggiungere alloro, uvetta, pelati e fare cuocere 5 min.; a questo punto, unire il cavolo e lasciare insaporire due o tre minuti, mescolando; aggiungere il brodo e proseguire a fuoco medio, a pentola semi coperta, per 20-25 minuti ( la metà se usate la pentola a pressione). A fine cottura, deve risultare una zuppa morbida, corposa, con il liquido quasi tutto assorbito. Aggiustare di sale ed unire il limone; lasciare riposare 5 minuti prima di servire.

Intanto, che raffredda un po’, potete cercare di levare la foglia di alloro, che di solito decide di riposare in fondo alla zuppa e si oppone ad ogni possibile cattura; in questa guerra del cucchiaio, che mescola e va alla ricerca, esco regolarmente perdente e non mi interessa più di tanto. L’alloro può godersi il suo meritato riposo, sepolto dal cavolo ed anzi gli concedo l’onore delle armi, regalandogli un primo piano nella decorazione del piatto!

Annunci

Un pensiero riguardo “Che cavolo è? è una mia zuppa!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...