Tortilla di patate e broccoli per la scampagnata del 25 aprile

Buona festa a tutti! Festa non religiosa, ma da rispettare religiosamente, perché significa libertà , responsabilità democratica e sopratutto dignità. Il 25 aprile significa anche scampagnata e primo ponte di primavera! Allora tutti all’aria aperta, con dietro la teglia con la pasta col forno, come si dice in palermitano doc, il panino con la cotoletta e la salsiccia per la brace. Piccolo contributo a questo voglia di pic-nic è questa frittata in forno, che ho chiamato tortilla, alla spagnola, forse per farla sentire più importante e un po’ più snob. Ho usato le verdure che ho trovato al supermercato, ma anche se fossi andata al mercatino bio il risultato non sarebbe cambiato. Nel senso che viviamo in piena globalizzazione e la stagionalità è veramente una cosa rara, qui come da noi. È mai possibile che ormai, anche al Capo come a Place Jordan, che sembrano due estremi, ma sono gemelli, entrambi  mercati rionali all’aperto, non c’è inverno e non c’ estate? Carote, broccoli e melanzane, peperoni, sono mischiati a piselli, fave e zucca a dicembre come ad agosto! E che dire della frutta, con nespole a dicembre ed uva tutto l’anno! Qui, naturalmente, il fenomeno è più evidente, perché la coltivazione autoctona è meno varia,  sicchè la frutta esotica ha il suo spazio, dato che in Belgio si producono solo mele e frutti rossi, mentre, quanto a verdure, primeggiano le serre e perciò quali prodotti di campo vi sono solo asparagi, indivia belga e cavoli e rape, di tutte le forme e colori. Ho scritto questa tirata per rispondere a due amiche, che mi hanno fatto notare, senza alcuna nota di rimprovero, ma solo per constatazione, che uso in cucina spesso prodotti non stagionali ed inusuali da noi. Hanno ragione ed è stato un invito a riflettere:  è evidente che al mercato per il consumatore ” non esistono più le mezze stagioni ” e l’altro mercato, quello dei produttori, decide, per noi, quando e come è estate o inverno.IMG_0065

Preparazione per una teglia di frittata: lessare, lasciandole un po’ ferme, gr. 500 di patate e tagliarle a dadini. Lessare, in poca acqua, gr. 500 di broccoletti calabresi e affettare finemente una cipolla rossa. In una ciotola, sbattere 6 uova, unire sale, pepe, un cucchiaio di rosmarino, due cucchiai abbondanti di parmigiano. Mescolare il tutto, aggiungere le verdure, facendo in modo che si amalgamino con le uova. Oliare una teglia o rivestirla di carta forno, versare il composto e livellarlo con il dorso di un cucchiaio. Infiocchettare con burro e porre in forno caldo a 150° per 15-20 minuti, fino a che il composto è sodo. Servire la tortilla tiepida o fredda.  PS: a proposito di scelte: nella mia preparazione ho usato patate dolci, che preferisco alle nostre. Ciascuno faccia come crede, tanto le dosi sono eguali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...