Un vecchio quaderno ed un computer…

La mia avventura in cucina è cominciata così, con un quaderno, ora piuttosto malridotto, che contiene tutte le ricette dei miei primi anni di sperimentazione in cucina; la mia sfida è riproporle… Comincio così, una ricetta alla volta, e la mia sfida è riuscire in un anno a pubblicarle tutte.

Oggi scelgo i miei Cubetti di cocco glassati piccoli e facilissimi dolcetti, il cui sapore viene ricordato dai miei figli, i loro amici che ancora oggi me li richiedono, la mia bella nipote, come il primo sapore dell’infanzia… Li dedico a loro e ai lori sorrisi di compiacimento con cui mi gratificavano quando li mangiavano. A Ruggero, a Francesco, ad Ada, a Gabriele, a Dario, a Nino e tutti gli altri !

Ingredienti:

gr. 500 di zucchero semolato gr .130 di farina di cocco, 2 cucchiai di panna liquida, 1 cucchiaino di essenza di vaniglia, 1 pizzico di cremor tartaro e gr 125 di acqua.

In una casseruola riunire l’acqua, lo zucchero e farli sciogliere a calore moderato; solo allora unire il cremor tartaro e portare a bollore a fuoco moderato sino a quando non si formano in superfice leggere bolle e lo zucchero non fa il filo, ossia, presa una goccia di liquido con un cucchiaino e versatala su un piattino di ceramica, il filo scorre appena e si ferma. A questo punto, togliere dal fuoco, unire la panna e la vaniglia, il cocco e aggiungere un pizzico di colore per dolci (ne basta pochissimo per ottenere una colorazione pastello). Mescolare accuratamente e se l’impasto sembra  troppo morbido, riporre la pentola sul fuoco e rimestare con un cucchiaio di legno per farlo asciugare. E’ pronto quando la massa si staccherà dalle pareti del tegame, come una polentina. Versare l’impasto in una teglia rettangolare imburrata, lisciarlo con una spatola e aspettare che si raffreddi. Solo allora tagliare il composto a quadretti da mettere in pirottini. Ma questa volta anziché i pirottini ho scelto un motivo a losanghe! Ho impiegato solo 15 minuti per la preparazione, oltre il tempo per il raffreddamento.IMG_0028

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Un vecchio quaderno ed un computer…”

  1. Che emozione e che gustosi ricordi…grazie per la dedica.
    Seguirò ogni ricetta e cercherò di riproporle quassù in Germania.
    Inizia la sfida….tutti pronti per le 200!
    un abbraccio
    nino

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...