I miei biscotti al cocco senza glutine

Questi biscotti sono la prima ricetta che ho realizzato, circa 25 anni fa, con la farina di cocco, che, ancora nella seconda metà  degli anni 80, era un prodotto ” esotico” ed assolutamente poco conosciuto, ma le le riviste di cucina, per la verità allora poche, ne cominciavano a parlare e naturalmente mi venne la curiosità di provare. Rimasi affascinata da questo sapore che mi riportava all’infanzia, al cocco comprato in spiaggia, tanto più buono quanto esclusivamente legato e limitato all’estate ed al mare, e perciò prezioso, raro, sublime. Come il boero o l’ascaretto che vendevano  al cinema, in sala durante l’intervallo, o le mandorle tostate e caramellizzate, che si trovavano solo quando c’era la Fiera del Mediterraneo. Un mondo scomparso ! In parte, al cambiamento hanno contribuito le mode degli anni 80. Dal profilo gastronomico,fino agli anni 70, in Italia, si consumavano piatti tradizionali, molto elaborati, legati alla materia prima del territorio: queste preparazioni, più ricche e gustose, erano riservate alle domeniche ed ai giorni di festa, mentre i piatti quotidiani erano più semplici e ripetitivi, quasi calendarizzati: pasta con pomodoro, quasi tutti i giorni alternata a riso in bianco o con la salsa, lenticchie di inverno, verdura ed ovetto la sera, formaggio, minestre e minestroni e così via. Poi, dagli anni 80 l’esplosione: il risotto con le fragole e le ortiche, il tiramisù, le torte salate, i carpacci,  tutte pietanze che in realtà già c’erano, ma come si dice oggi, i piatti venivano ” rivisitati”, alleggeriti, rifatti in maniera meno provinciale, con la introduzione di nuovi ingredienti, non strettamente legati al territorio. Insomma era cominciata una nuova visione, più cosmopolita, una ricerca di nuovo, che ci ha portato a valorizzare, svecchiandolo, tutto il nostro patrimonio gastronomico. Quindi, al di là delle polemiche che agitano i gourmand e i goumert, che si sintetizzano nella domanda fondamentale  ” era meglio prima o è meglio ora” e nelle quali non entro per mancanza di competenza, ho deciso di rifare i miei biscotti, senza alcuna ” rivisitazione” nè “destrutturazione”- altra parola di moda- e mi sono piaciuti ora come allora ed è per questo che li ripropongo.

Ingredienti:gr.200 di farina di cocco, gr.150 di zucchero o 2 cucchiai da tavola di miele liquido, 2 uova intere ed un tuorlo, 1 bustina di vaniglina o la scorza grattuggiata di un arancia non trattata. IMG_0405

Preparazione: accendere il forno a 175° ; in una ciotola mettere tutti gli ingredienti, mescolare bene con un cucchiaio di legno e lasciare riposare il composto per 20 minuti almeno al fresco. Quindi stendere un foglio di carta forno su una placca; con l’impasto, formare delle palline dallo spessore di circa com 1,5 ( oppure riempire degli stampini per mini muffin) e infornare per 15 minuti, badando che non prendano colore; in pratica si devono rassodare ed asciugare, restando soffici. Spegnere il forno, lasciare raffreddare a forno aperto e per 10 min. e poi estrarre i biscotti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...